Come rimuovere CoronaCrypt0r ransomware e decrittografare i file bloccati

Semplici passaggi per eliminare CoronaCrypt0r ransomware

CoronaCrypt0r ransomware è un malware di blocco dei file scoperto di recente che è in grado di crittografare i file essenziali degli utenti e renderli completamente inaccessibili o inutilizzabili. L’unico scopo dei creatori di questo parassita mortale è costringere le vittime a pagare una somma di riscatto per riottenere l’accesso a quei file. Simile ad altre minacce pericolose della stessa categoria, di solito si infiltra anche nei PC Windows di nascosto senza essere riconosciuto dagli utenti che utilizzano varie tattiche illusive. Subito dopo la penetrazione, cambia gli editor di registro predefiniti in modo da attivarsi automaticamente ad ogni riavvio del PC.

Analisi approfondita di CoronaCrypt0r ransomware:

CoronaCrypt0r ransomware crittografa immagini, video, musica, PDF, documenti, fogli di calcolo, presentazioni ecc. Utilizzando una potente crittografia e impedisce alle vittime di riaprirli. Rinomina anche i dati compromessi aggiungendo l’estensione “.Lock” con ciascuno di essi come suffisso. Dopodiché, il recupero di quei file non sarà possibile a meno che non venga utilizzato uno strumento di decrittografia. Una volta completato il processo di crittografia, questo ransomware precario mostra una richiesta di riscatto in una finestra pop-up e informa le vittime dell’attacco.

La nota afferma che CoronaCrypt0r ransomware ha crittografato tutti i file. Per decrittografarli riottenere l’accesso al sistema operativo, le vittime devono trasferire $ 20 in BitCoin all’indirizzo del portafoglio BTC fornito. Per maggiori dettagli, viene chiesto loro di contattare i criminali tramite l’indirizzo e-mail [email protected] Il cripto-virus avverte le persone colpite che il pagamento deve essere effettuato entro un’ora dall’attacco, altrimenti non potranno più ripristinare quei dati.

Testo presentato nella nota di riscatto:

CoronaCrypt0r

Ciao sono CoronaCrypt0r, ho infettato il tuo computer e ho crittografato tutto il tuo impotertant!

Per riaverli devi pagare 20 $ in bitcoin al seguente indirizzo: 13am4vw2dhxygxeqepohkhsquy6ngaeb94 e contattarci [email protected]

Se non paghi entro 1 ora, non potrai recuperare i file per sempre

Dovresti pagare il riscatto?

Gli hacker dietro CoronaCrypt0r ransomware affermano che non c’è altro modo per recuperare i file bloccati oltre a pagare la tariffa richiesta. Promettono che una volta completata la transazione, alle vittime verrà fornito il decrittore funzionale e potranno accedere nuovamente a quei dati. Tuttavia, è molto comune che tali hacker non inviino mai alcuno strumento di decrittazione anche dopo che i bitcoin sono stati pagati. Inoltre, ricevere pagamenti è ciò che vogliono i criminali; continueranno le loro azioni malevole finché riceveranno profitti da questa attività illegale. Quindi, non considerare mai di trattare con gli aggressori in nessuna circostanza.

Cosa dovrebbero fare le vittime?

Se sei un utente interessato, la prima cosa che devi fare è eseguire rapidamente la rimozione CoronaCrypt0r ransomware dalla stazione di lavoro. Per recuperare i file crittografati, è necessaria una chiave di decrittazione accessibile solo agli sviluppatori di ransomware. Poiché viene impiegato un algoritmo sofisticato, il calcolo della chiave corretta è impossibile, poiché ogni identificatore è unico. Nonostante ciò, dovresti pensarci due volte prima di pagare i criminali informatici, poiché potresti perdere anche i tuoi soldi. Invece, dovresti provare a ripristinare quei dati usando il backup effettuato su qualsiasi unità esterna o un’efficace applicazione di recupero file.

Riepilogo delle minacce

Nome: CoronaCrypt0r ransomware

Tipo: ransomware, Crypto-virus

Breve descrizione: virus distruttivo che blocca i file essenziali degli utenti e poi chiede loro di pagare agli aggressori una somma di riscatto per ottenere il software di decrittazione.

Estensione: “.Locked”

Messaggio di richiesta di riscatto: finestra popup su uno schermo bloccato

Contatto degli aggressori: “[email protected]

Importo del riscatto: $ 20 in Bitcoin

Indirizzo portafoglio BTC: 13am4vw2dhxygxeqepohkhsquy6ngaeb94

Sintomi: le vittime non possono aprire i file archiviati sul proprio sistema, i file funzionali precedenti ora hanno un’estensione diversa, sullo schermo del desktop viene visualizzato un messaggio di richiesta di riscatto. Agli utenti viene chiesto di pagare una somma di riscatto per sbloccare i propri dati e file codificati.

Metodi di distribuzione: e-mail di spam, siti Web Torrent, condivisione di rete peer to peer, attivazione non ufficiale e strumenti di aggiornamento.

Danno: tutti i file sono crittografati e non è possibile accedervi senza pagare un riscatto, è possibile installare trojan aggiuntivi per il furto di password e infezioni da malware insieme a infezioni da ransomware e altro malware.

Rimozione: per rimuovere questo virus dal sistema, ti consigliamo di utilizzare uno strumento anti-malware affidabile. Una volta rimosso il malware, è possibile ripristinare i file utilizzando il software di backup o recupero dati esistente.

Come fa questo cripto-virus a entrare nel tuo PC?

Il file di payload del cryptovirus può essere caricato sul computer di destinazione dalla notifica e-mail di spam che contiene un collegamento dannoso o un URL a un sito compromesso che attiva la caduta diretta di un payload di malware. Queste e-mail possono anche includere allegati di documenti con macro dannose. Pirati, torrent, siti di condivisione p2p e altre piattaforme simili possono diffondere tali file con lo scopo di infettare le macchine.

È necessario prestare attenzione a vari dettagli e fare affidamento sulle fonti che non possono distribuire malware al sistema. I fornitori di software ufficiali sono quelli che dovrebbero essere considerati affidabili. Inoltre, rimuovi tutte le e-mail da società e servizi sconosciuti. Pulisci la casella di posta elettronica più spesso ed evita di scaricare file dalle e-mail che sollevano domande. Ma al momento, ti consigliamo vivamente di rimuovere CoronaCrypt0r ransomware dal dispositivo senza perdere tempo.

Offerta speciale

CoronaCrypt0r ransomware può essere una inquietante infezione del computer che può riguadagnare la sua presenza ancora e ancora mentre mantiene i suoi file nascosti sui computer. Per ottenere una rimozione senza problemi di questo malware, ti consigliamo di provare con un potente scanner antimalware Spyhunter per verificare se il programma può aiutarti a sbarazzarti di questo virus.

Assicurati di leggere l’EULA, i criteri di valutazione delle minacce e l’informativa sulla privacy di SpyHunter. Lo scanner gratuito di Spyhunter ha scaricato solo scansioni e rileva minacce attuali dai computer e può anche rimuoverle una volta, tuttavia è necessario wiat per le prossime 48 ore. Se intendi rimuovere immediatamente i rilevati rilevati, dovrai acquistare la versione della sua licenza che attiverà completamente il software.

Offerta di recupero dati

Ti consigliamo di scegliere i file di backup creati di recente per ripristinare i file crittografati, tuttavia nel caso in cui non si disponga di tali backup, è possibile provare uno strumento di recupero dati per verificare se è possibile ripristinare i dati persi. 

Dettagli e guida dell’utente di Antimalware

Clicca qui per Windows
Clicca qui per Mac

Passaggio 1: rimuovere CoronaCrypt0r ransomware tramite “Modalità provvisoria con rete”

Passaggio 2: eliminare CoronaCrypt0r ransomware utilizzando “Ripristino configurazione di sistema”

Passaggio 1: rimuovere CoronaCrypt0r ransomware tramite “Modalità provvisoria con rete”

Per utenti di Windows XP e Windows 7: avviare il PC in “Modalità provvisoria”. Fare clic sull’opzione “Start” e premere continuamente F8 durante il processo di avvio fino a quando il menu “Opzione avanzata di Windows” appare sullo schermo. Scegli “Modalità provvisoria con rete” dall’elenco.

Ora, un desktop di Windows appare sul desktop e la stazione di lavoro sta lavorando su “Modalità provvisoria con rete”.

Per utenti di Windows 8: vai alla “Schermata iniziale”. Nei risultati della ricerca selezionare le impostazioni, digitare “Avanzate”. Nell’opzione “Impostazioni PC generali”, selezionare l’opzione “Avvio avanzato”. Ancora una volta, fai clic sull’opzione “Riavvia ora”. La stazione di lavoro avvia il “Menu Opzioni di avvio avanzate”. Premere il pulsante “Risoluzione dei problemi” e quindi “Opzioni avanzate”. Nella “Schermata Opzioni avanzate”, premere su “Impostazioni di avvio”. Ancora una volta, fai clic sul pulsante “Riavvia”. La stazione di lavoro ora si riavvierà nella schermata “Impostazioni di avvio”. Il prossimo è premere F5 per avviare in modalità provvisoria in rete

Per utenti di Windows 10: premere sul logo di Windows e sull’icona “Accensione”. Nel menu appena aperto, selezionare “Riavvia” tenendo premuto il pulsante “Maiusc” sulla tastiera. Nella nuova finestra aperta “Scegli un’opzione”, fai clic su “Risoluzione dei problemi” e quindi su “Opzioni avanzate”. Selezionare “Impostazioni di avvio” e premere su “Riavvia”. Nella finestra successiva, fare clic sul pulsante “F5” sulla tastiera.

Passaggio 2: eliminare CoronaCrypt0r ransomware utilizzando “Ripristino configurazione di sistema”

Accedi all’account infetto da CoronaCrypt0r ransomware. Apri il browser e scarica uno strumento antimalware legittimo. Esegui una scansione completa del sistema. Rimuovi tutte le voci dannose rilevate.

Offerta speciale

CoronaCrypt0r ransomware può essere una inquietante infezione del computer che può riguadagnare la sua presenza ancora e ancora mentre mantiene i suoi file nascosti sui computer. Per ottenere una rimozione senza problemi di questo malware, ti consigliamo di provare con un potente scanner antimalware Spyhunter per verificare se il programma può aiutarti a sbarazzarti di questo virus.

Assicurati di leggere l’EULA, i criteri di valutazione delle minacce e l’informativa sulla privacy di SpyHunter. Lo scanner gratuito di Spyhunter ha scaricato solo scansioni e rileva minacce attuali dai computer e può anche rimuoverle una volta, tuttavia è necessario wiat per le prossime 48 ore. Se intendi rimuovere immediatamente i rilevati rilevati, dovrai acquistare la versione della sua licenza che attiverà completamente il software.

Offerta di recupero dati

Ti consigliamo di scegliere i file di backup creati di recente per ripristinare i file crittografati, tuttavia nel caso in cui non si disponga di tali backup, è possibile provare uno strumento di recupero dati per verificare se è possibile ripristinare i dati persi. 

Nel caso in cui non sia possibile avviare il PC in “Modalità provvisoria con rete”, provare a utilizzare “Ripristino configurazione di sistema”

  1. Durante “Avvio”, premere continuamente il tasto F8 fino a visualizzare il menu “Opzioni avanzate”. Dall’elenco, selezionare “Modalità provvisoria con prompt dei comandi” e quindi premere “Invio”

  1. Nel nuovo prompt dei comandi aperto, immettere “cd restore”, quindi premere “Enter”.

  1. Digitare: rstrui.exe e premere “INVIO”

  1. Fai clic su “Avanti” nella nuova finestra

  1. Scegliere uno dei “Punti di ripristino” e fare clic su “Avanti”. (Questo passaggio ripristinerà la stazione di lavoro alla sua data e ora precedenti prima dell’infiltrazione CoronaCrypt0r ransomware nel PC.

  1. Nelle finestre appena aperte, premere su “Sì”.

Una volta ripristinato il tuo PC alla data e all’ora precedenti, scarica lo strumento anti-malware consigliato ed esegui una scansione approfondita per rimuovere i file CoronaCrypt0r ransomware se lasciati sul posto di lavoro.

Per ripristinare ciascun file (separato) da questo ransomware, utilizzare la funzione “Versione precedente di Windows”. Questo metodo è efficace quando la “Funzione di ripristino del sistema” è abilitata nella stazione di lavoro.

Nota importante: alcune varianti di CoronaCrypt0r ransomware eliminano anche le “copie del volume ombra”, quindi questa funzione potrebbe non funzionare in qualsiasi momento ed è applicabile solo a computer selettivi.

Come ripristinare singoli file crittografati:

Per ripristinare un singolo file, fai clic destro su di esso e vai su “Proprietà”. Seleziona la scheda “Versione precedente”. Selezionare un “Punto di ripristino” e fare clic sull’opzione “Ripristina”.

Per accedere ai file crittografati da CoronaCrypt0r ransomware, puoi anche provare a utilizzare “Shadow Explorer“. (Http://www.shadowexplorer.com/downloads.html). Per ottenere maggiori informazioni su questa applicazione, premere qui. (Http://www.shadowexplorer.com/documentation/manual.html)

Importante: il ransomware di crittografia dei dati è altamente pericoloso ed è sempre meglio prendere precauzioni per evitare il suo attacco alla propria postazione di lavoro. Si consiglia di utilizzare un potente strumento antimalware per ottenere protezione in tempo reale. Con questo aiuto di “SpyHunter”, “registri di gruppo” vengono impiantati nei registri per bloccare infezioni dannose come CoronaCrypt0r ransomware.

Inoltre, in Windows 10, ottieni una funzionalità davvero unica chiamata “Fall Creators Update” che offre la funzione “Accesso controllato alle cartelle” al fine di bloccare qualsiasi tipo di crittografia dei file. Con l’aiuto di questa funzione, tutti i file archiviati in posizioni come “Documenti”, “Immagini”, “Musica”, “Video”, “Preferiti” e “Desktop” sono al sicuro per impostazione predefinita.

È molto importante installare questo “Windows 10 Fall Creators Update” sul PC per proteggere file e dati importanti dalla crittografia ransomware. Maggiori informazioni su come ottenere questo aggiornamento e aggiungere un modulo di protezione aggiuntivo attacco rnasomware sono state discusse qui. (Https://blogs.windows.com/windowsexperience/2017/10/17/get-windows-10-fall-creators-update/)

Come recuperare i file crittografati da CoronaCrypt0r ransomware?

Fino ad ora, avresti capito che cosa era successo ai tuoi file personali che sono stati crittografati e come puoi rimuovere gli script e i payload associati a CoronaCrypt0r ransomware al fine di proteggere i tuoi file personali che non sono stati danneggiati o crittografati fino ad ora. Al fine di recuperare i file bloccati, le informazioni sulla profondità relative a “Ripristino configurazione di sistema” e “Copie del volume ombra” sono già state discusse in precedenza. Tuttavia, nel caso in cui non sia ancora possibile accedere ai file crittografati, è possibile provare a utilizzare uno strumento di recupero dati.

Utilizzo dello strumento di recupero dati

Questo passaggio è per tutte quelle vittime che hanno già provato tutto il processo sopra menzionato ma non hanno trovato alcuna soluzione. Inoltre è importante poter accedere al PC e installare qualsiasi software. Lo strumento di recupero dati funziona sulla base dell’algoritmo di scansione e ripristino del sistema. Cerca nelle partizioni di sistema per individuare i file originali che sono stati eliminati, danneggiati o danneggiati dal malware. Ricorda che non devi reinstallare il sistema operativo Windows, altrimenti le copie “precedenti” verranno eliminate in modo permanente. Devi prima pulire la postazione di lavoro e rimuovere l’infezione CoronaCrypt0r ransomware. Lascia i file bloccati così come sono e segui i passaggi indicati di seguito.

Passaggio 1: scaricare il software nella workstation facendo clic sul pulsante “Scarica” in basso.

Passaggio 2: eseguire il programma di installazione facendo clic sui file scaricati.

Passaggio 3: sullo schermo viene visualizzata una pagina del contratto di licenza. Fai clic su “Accetta” per concordare i termini e l’uso. Seguire le istruzioni sullo schermo come indicato e fare clic sul pulsante “Fine”.

Passaggio 4: Una volta completata l’installazione, il programma viene eseguito automaticamente. Nell’interfaccia appena aperta, selezionare i tipi di file che si desidera ripristinare e fare clic su “Avanti”.

Passaggio 5: È possibile selezionare le “Unità” su cui si desidera eseguire il software ed eseguire il processo di ripristino. Il prossimo è fare clic sul pulsante “Scansione”.

Passaggio 6: in base all’unità selezionata per la scansione, inizia il processo di ripristino. L’intero processo può richiedere del tempo a seconda del volume dell’unità selezionata e del numero di file. Una volta completato il processo, sullo schermo viene visualizzato un esploratore di dati con un’anteprima dei dati da recuperare. Seleziona i file che desideri ripristinare.

Passaggio 7. Successivamente è individuare la posizione in cui si desidera salvare i file recuperati.

Offerta speciale

CoronaCrypt0r ransomware può essere una inquietante infezione del computer che può riguadagnare la sua presenza ancora e ancora mentre mantiene i suoi file nascosti sui computer. Per ottenere una rimozione senza problemi di questo malware, ti consigliamo di provare con un potente scanner antimalware Spyhunter per verificare se il programma può aiutarti a sbarazzarti di questo virus.

Assicurati di leggere l’EULA, i criteri di valutazione delle minacce e l’informativa sulla privacy di SpyHunter. Lo scanner gratuito di Spyhunter ha scaricato solo scansioni e rileva minacce attuali dai computer e può anche rimuoverle una volta, tuttavia è necessario wiat per le prossime 48 ore. Se intendi rimuovere immediatamente i rilevati rilevati, dovrai acquistare la versione della sua licenza che attiverà completamente il software.

Offerta di recupero dati

Ti consigliamo di scegliere i file di backup creati di recente per ripristinare i file crittografati, tuttavia nel caso in cui non si disponga di tali backup, è possibile provare uno strumento di recupero dati per verificare se è possibile ripristinare i dati persi.